Chi Siamo

                                                                   IlCervoBianco

                                            Rivista di Ermetismo e scienze Esoteriche

IlCervoBianco è un cenacolo di liberi cercatori, i quali, ispirandosi al mito cavalleresco, si mettono in cammino verso il proprio Sè profondo. I racconti e le leggende cavalleresche, lungi dall’essere semplici fiabe destinate all’intrattenimento, costituiscono difatti un vero e proprio linguaggio iniziatico, una via concreta che attraverso l’utilizzo di simboli universali ed ancestrali, indica all’uomo la direzione da imboccare per comprendere il mistero della propria anima.

Una via, non la via. Noi de IlCervoBianco, consci di essere semplici praticanti del sentiero iniziatico, e non straordinari maestri, siamo convinti che gli antichi Misteri, lo Gnosticismo, la Cabala, l’Alchimia, la Cavalleria, rappresentino tutti la stessa medesima cosa: una Forma attraverso la quale si manifesta la Sapienza Primordiale, che assicura il collegamento tra il piano dell’immanente e quello del trascendente.

                                                 Esiste veramente questa Sapienza?

Ciascuno di noi deve trovare una risposta a questa domanda dentro di sé; deve essere in grado di stabilire un contatto diretto con quella che autori come Renè Guenon hanno chiamato “la Tradizione”.

img1Poiché non può essere in alcun modo ignorata la straordinaria sintonia di significati che collega tra loro i miti sacri di tutte le grandi civiltà. E ciò non può che farci supporre l’esistenza di una matrice unica (quel che in parte intendeva Carl Gustav Jung quando parlava di inconscio collettivo), celata nel fondo inesplorato del nostro essere.

La nostra rivista si rivolge anzitutto a coloro che avvertono il bisogno di una ricerca interiore, ma che non sanno nulla circa i modi e le vie attraverso cui questa ricerca può compiersi. In altri termini, noi vogliamo parlare a chi, pur avvertendo la spinta a guardarsi dentro, è estraneo alle paludi intellettuali di tanti pseudo esoteristi. A tutti costoro, IlCervoBianco si propone di indicare i possibili percorsi  attraverso i quali realizzare l’Impresa.

Viviamo in un tempo di grande e rapida diffusione del sapere. Oggigiorno, con  un semplice accesso ad internet, comodamente seduti sulla poltrona di casa, è davvero un gioco da ragazzi procurarsi tutto il trovabile sul tema della spiritualità. Ciò costituisce senza alcun dubbio un fatto positivo, perché consente a chiunque di intravedere un orizzonte verso cui indirizzare i propri passi. Al contempo però, così come la luce proietta sempre attorno a sè una zona d’ombra, analogamente la possibilità di accedere a delle conoscenze a buon mercato ha indotto e induce molti a partire per la tangente, autoconvincendosi, tra una lettura e l’altra, di aver realizzato chissà quali grandi e definitive conquiste interiori. Qui occorre chiarire un punto: acquisire il concetto di una cosa non significa conoscerla davvero.

Il sapere della mente è un sapere astratto, privo di vita, che non conduce a realizzare un solo passo avanti nell’evoluzione interiore. Difatti, secondo un’antica massima ermetica, la Conoscenza non può che nascere dall’esperienza, dalle “cicatrici” maturate sul campo: “POST LABOREM SCIENTIA”.

E’ per questo che, così come testimoniato dalla linea editoriale scelta per la nostra rivista, nel corso degli incontri che periodicamente organizziamo nell’ambito della nostra attività divulgativa, noi de IlCervoBianco preferiamo evitare astratti discorsi sui massimi sistemi, ponendo invece principalmente l’attenzione sull’aspetto pratico – operativo della ricerca spirituale, incoraggiando a coltivare con piena e assoluta consapevolezza l’Azione Interiore.

Perché compito dell’Uomo non è credere passivamente in una Verità rivelata, ma realizzare quella Verità dentro di sé.

Lascia un Commento